South of Imagination è un progetto dell’artista Valerio Rocco Orlando finalizzato alla creazione di una nuova scuola delle arti a Matera.

Una piattaforma digitale educativa ha unito diverse comunità grazie a esperienze laboratoriali condivise, online e in presenza, mobilitando spazi multidisciplinari istituiti da artisti internazionali in territori decentralizzati. La dimensione processuale della ricerca ha attinto ai saperi non convenzionali dei quali le demo-diversità del Sud si fanno portatrici, ed è confluita nella produzione di una videoinstallazione multicanale che è entrata a far parte delle collezioni del Museo del Novecento di Milano.

In alternativa al paradigma neoliberista centrato sul profitto economico-finanziario, la sfera culturale dei Sud del mondo rigenera il pensiero critico, progetta nuovi valori e costruisce spazi di libertà soggettiva e collettiva. Questo processo trasformativo ha ispirato l’artista nella creazione di una dimensione di apprendimento reciproco, un orizzonte interpersonale teso a de-modernizzare e de-colonizzare l’apprendimento. Quali sono gli insegnamenti suggeriti dalle epistemologie del Sud che trasformano il mondo grazie al proprio desiderio di comprenderlo? Come si può immaginare e coltivare un’educazione autoriflessiva in grado di generare conoscenza, equità, solidarietà al di fuori delle dinamiche dettate dal neoliberismo? Valerio Rocco Orlando è partito da queste urgenze per attivare un processo di conoscenza fondato sull’ascolto attivo e intersoggettivo. 

Una serie di laboratori itineranti – attivati insieme a Nomas Foundation e Sapienza Università di Roma – ha invitato organizzazioni, università, accademie, musei e comunità locali a mettere in campo le proprie risorse socioculturali per immaginare un percorso pedagogico innovativo.

Progetto realizzato grazie al sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura nell’ambito del programma Italian Council (2020).

Torna su